Che cos’è la computer vision syndrome?

Oggi ti parlo di Computer Vision Syndrome (CVS) e ti spiegherò quali sono i fattori determinanti legati a questo problema.

Problema che coinvolge 8 impiegati su 10, come ha riportato da CooperVision in questo articolo, e riguarda più aree del nostro corpo.

Dai danni visivi che portano a secchezza ed irritazione, fino ad arrivare a veri e propri problemi di postura, che possono riguardare spalle, schiena e collo. 👨‍💻

Se a fine giornata anche tu ritorni a casa con la vista affaticata e una sensazione di stanchezza, hai bisogno di sapere quali rimedi adottare; io ne so qualcosa, e tra occhiaie e mal di testa posso dirti che è utile adottare qualche contromisura.

Quali sono gli effetti della Computer vision syndrome

I sintomi e gli effetti possono essere molteplici:

  • Si crea tensione oculare, proprio perchè l’occhio rimane teso e affaticato per molto tempo, limitando inconsciamente l’ “ammicco”; il nostro cervello riceve l’input di non dovere sbattere le palpebre e aumenta quindi la lacrimazione. L’ “ammicco” non è un amico a cui vuoi tanto bene, ma è il gesto che fai per provarci con una ragazza tanto per capirci. 😉 (così è chiaro 😂)
  • Si è molto più sensibili alla luce esterna, dato che dopo qualche ora il nostro occhio si abitua alla luce artificiale emessa dai monitor. Parliamo della famosissima luce blu, che in Nowave combattiamo già da qualche anno grazie ai nostri occhiali . 🔵👓
  • Come ho accennato poco fa, assumere una posizione scorretta, specialmente se sei troppo vicino al monitor o se sei seduto in maniera scomposta sulla sedia, può provocare danni alla spina dorsale, che può inarcarsi facilmente. Quindi, come consigliano gli amici americani di CooperVision, fai delle pause regolari e due passi per sgranchirti le gambe, altrimenti dopo 7-8 ore ti ritrovi letteralmente anchilosato con le spalle curve in avanti tipo T-REX. 🦖😂
  • Un altra conseguenza della Computer Vision Syndrome è sicuramente legata al mal di testa e alla stanchezza. Le luci dei monitor infatti, anche se non sembra, affaticano notevolmente i nostri occhi, di conseguenza si stanca tutto il nostro corpo. Il mal di testa può essere strettamente legato alla postura che assumiamo di fronte agli schermi ed all’intensità della luce emessa. Mai sentito parlare di “regolazione luminosità dello schermo”? i monitor più moderni hanno questa funzionalità e ti permettono di limitare i danni.

Adesso che sai quali sono i Computer vison syndrome sintomi più frequenti ti devo spiegare per forza come prevenire queste problematiche, il mio lavoro da salvatore della patria non è ancora terminato. 🦸‍♂️

Come prevenire la Computer vison syndrome?

Adesso come promesso ti spiego quali sono le soluzioni migliori per annullare o per lo meno ridurre questi spiacevoli effetti che hanno ripercussioni su tutto il nostro corpo.

  • Come ti ho anticipato qualche riga fa, è molto consigliato effettuare pause regolari nelle quali è bene muoversi, sgranchire le gambe possibilmente all’aperto.
  • Segui la regola del 20/20/20 (dico tanto a te ma sono il primo che dovrebbe seguirla 🤷‍♂️) : se passi tante ore di fronte ai monitor, assicurati di avere pause regolari di almeno 20 secondi ogni 20 minuti, guardando qualcosa che si trovi almeno a 20 metri dal tuo sguardo. Così facendo il tuo sguardo e il tuo cervello distolgono l’attenzione da ciò che stavi facendo, focalizzandoti su ciò che stai guardando.
  • Indossa un occhiale protettivo che filtri la luce emessa dai monitor, oltre a regolare l’intensità del monitor in questione. Gli occhiali con filtro anti luce blu, come i nostri, sono un’ottima soluzione per filtrare il 40% circa delle luci dannose emesse dai monitor. (Potevo mai non consigliarteli!?) 🔵👓

La Computer vison syndrome prevenzione è una cosa che fino a qualche anno fa veniva sminuita, ma di recente è diventata un vero e proprio trend, visto l’evolversi di dinamiche legate a smart working e didattica a distanza.

sindrome-visione-computer-postura-scorretta

Comments are closed.